728 x 90



  • Intervista a Natale Nastro

    Intervista a Natale Nastro1

    Il seguente racconto parte da un’intervista, fino ad arrivare ad un flashback del protagonista che racconta, attimo per attimo, senza escludere nessun particolare, i momenti attorno alla tragedia del terremoto dell’80 in Irpinia.   L’intervista inizia con il giornalista che va in giro per il paese di Lioni, chiedendo alla gente di raccontargli di quel

    CONTINUA A LEGGERE
  • IL RACCONTO DEI MIEI NONNI

    IL RACCONTO DEI MIEI NONNI0

    • Cosa ti ricordi del terremoto dell’ 80? A dire la verità , il terremoto dell’ 80 non l’ ho vissuto direttamente , perché abitavo in Svizzera. Il terremoto è avvenuto il 23 novembre 1980 alle 19:34, con epicentro serra di Conza con profondità 10 km. • Ci sono stati morti nella tua famiglia? Fortunatamente

    CONTINUA A LEGGERE
  • In ricordo del terremoto

    In ricordo del terremoto0

    40 ANNI FA IL TERREMOTO DELL’IRPINIA Qualcuno l’ha chiamato il nostro «11 settembre». E per chi lo ha vissuto è sicuramente vero: il 23 novembre 1980 rappresenta lo spartiacque di molte persone. C’è un «prima» e c’è un «dopo» terremoto: lo si percepisce dai racconti di tutti quelli che quel giorno c’erano e che ricordano

    CONTINUA A LEGGERE
  • Intervista della memoria0

    -Nonna, cosa ricordi del terremoto del 23 novembre del 1980? -Ricordo tutto e chiaramente. Era una domenica molto calda ed era sera, eravamo a casa pronti per la cena: la tavola era apparecchiata ed improvvisamente la casa cominciò ad oscillare e nello stesso momento sentimmo un fortissimo boato. Andò via la luce, corremmo giù per

    CONTINUA A LEGGERE
  • Intervista al Sig. Calabrese Gerardo

    Intervista al Sig. Calabrese Gerardo0

    Giovedì 5 novembre, ci siamo messi in contatto telefonico con il sig. Gerardo Calabrese, prezioso testimone del sisma dell’80 che colpì tragicamente tutti i paesi dell’Irpinia, per farci rilasciare un’intervista. La nostra maestra lo ha contattato telefonicamente poiché sarebbe stato poco opportuno un’intervista “dal vivo” a causa dell’emergenza epidemiologica che stiamo vivendo; inoltre, noi studenti

    CONTINUA A LEGGERE